Covid 19 – Agevolazioni TARI per l’anno 2021 alle utenze non domestiche

EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA PRIMO SEMESTRE 2021 – Riduzione pari al 100% della tariffa parte fissa e parte variabile dello stesso periodo 
(Deliberazione del Consiglio Comunale n. 528/2021 del 21 giugno 2021, modificata con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 1115/2021 del 29/11/2021. La percentuale di riduzione, inizialmente fissata al 98%, è stata rimodulata al 100% con Determinazione Dirigenziale n. 6380 del 16/12/2021)

In considerazione dell’eccezionale condizione di pandemia da Covid-19 e dei conseguenti effetti sulle attività economiche la Città di Torino  ha deliberato la seguente agevolazione:

Riduzione pari al 100% della tariffa (parte fissa e parte variabile) dovuta nel primo semestre dell’anno 2021 a favore delle seguenti categorie di utenze non domestiche le cui attività:
• siano attive nel primo semestre 2021;
• siano state sottoposte a sospensione da provvedimenti governativi nel periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2021;
• nel caso in cui la categoria di tassazione comprenda attività sospese e attività non sospese, lo sconto viene riconosciuto limitatamente alle attività sospese, codificate con specifici codici ATECO;
• pur non essendo state sottoposte a sospensione nel periodo dal 1° gennaio al 30 giugno 2021, sono state particolarmente danneggiate dall’emergenza sanitaria a causa dei divieti e delle limitazioni poste agli spostamenti;
• nel caso in cui la categoria di tassazione comprenda attività promiscue, lo sconto viene riconosciuto limitatamente alle attività particolarmente danneggiate dall’emergenza sanitaria a causa dei divieti e delle limitazioni poste agli spostamenti, codificate con specifici codici ATECO

N. Categoria TARIDescrizione categoria
7Residence – Pensionati privati per anziani  (esclusi Pensionati)
8Cinema – Teatri – Studi televisivi – Sale convegno  (esclusi studi televisivi)
16Sale da ballo (al chiuso e all’aperto) – Discoteche – Locali notturni – Spettacoli in genere
19Palestre ginnico sportive
21
(solo sottocateg. 21.4)
Locali destinati ad Enti Pubblici  (limitatamente a Teatri e Musei con codice ATECO 84.12.40, 90.02.09, 90.04.00, 91.02.00, 91.03.00)
23Aree adibite ai campeggi – Imbarcaderi – Impianti sportivi (limitatamente alle attività sospese con codice ATECO incluso nell’allegato n.1)
6.1Alberghi – Pensioni – Locande (senza ristorazione) – Affittacamere
6.2Alberghi – Pensioni – Locande (con ristorazione)
15 (parte)
21 (parte)
Agenzie viaggio e tour operator  (limitatamente alle attività con codice ATECO: 79.11.00, 79.12.00,79.90.11,79.90.19)
10Chioschi in genere (limitatamente alle attività sospese con codice ATECO incluso nell’allegato n.1)
12Saloni esposizioni merci senza licenze commerciali (mobili e simili) – Depositi degli spedizionieri – Concessionari auto e moto – Gallerie d’arte (limitatamente alle attività sospese con codice ATECO incluso nell’allegato n.1)
13Circoli aziendali 
14.1Locali di esercizi commerciali per  vendite al minuto e all’ingrosso di beni alimentari e loro pertinenze di superficie fino a 250 metri quadrati  (limitatamente alle attività di Pasticcerie e Gelaterie con codice ATECO 56.10.30)
15Locali di esercizi commerciali per vendite al minuto e all’ingrosso di beni non alimentari e loro pertinenze (limitatamente alle attività sospese con codice ATECO incluso nell’allegato n.1)
17Ristoranti – Pizzerie – Tavole calde – Circoli privati con ristorazione – Birrerie con ristorazione – loro pertinenze e dehors  (escluse Mense aziendali)
18Bar – Sale da gioco – Birrerie – Circoli privati con somministrazione – loro dehors
20
(solo parte sottocateg. 20.2)
Botteghe artigiane Locali serviti di opifici industriali o equiparati ove si producono rifiuti urbani o assimilati agli urbani compresi i magazzini
(limitatamente alle attività sospese con codice ATECO incluso nell’allegato n.1)
22Magazzini e depositi – Rimesse roulottes  (limitatamente alle utenze associate a categorie con attività sospesa)
24 (solo sottocateg. 24.1)Scuole private – Università (limitatamente alle attività sospese con codice ATECO incluso nell’allegato n.1)
27Aree operative esterne e tettoie sia pavimentate che con fondo naturale in cui si svolgano attività economiche produttive e commerciali comprese quelle adibite a magazzino o a stoccaggio prodotti finiti o semilavorati. (limitatamente alle attività sospese con codice ATECO incluso nell’allegato n.1)
35Stadi di calcio
21 (sottocateg. 21.1)Locali occupati direttamente da Enti o Associazioni con fini assistenziali, politici, culturali, sindacali, religiosi
32Locali occupati da Onlus (D.L.vo 460/97), Associazioni di promozione sociale (Legge 383/00), con esclusione delle superfici utilizzate per attività di ristorazione e/o somministrazione, e Bocciofile prive di spazi per ristorazione e/o somministrazione.

Per la specificità che la caratterizza, l’agevolazione legata all’emergenza Covid-19 è applicata anche cumulativamente ad altre tipologie agevolative già riconosciute nel 2021, in deroga a quanto disposto dal vigente Regolamento TARI agli articoli 14, comma 5 e 15 comma 1.
Elenco codici ATECO deliberati dal Consiglio Comunale allegati alla deliberazione n. 528/2021
COME OTTENERE L’AGEVOLAZIONE COVID

Al fine di snellire e semplificare il procedimento amministrativo, l’agevolazione riferita all’emergenza del PRIMO SEMESTRE 2021 pari al 98% della parte della tariffa (parte fissa e parte variabile) dovuta nello stesso periodo, è già stata applicata in sede di saldo Tari 2021 a tutte le utenze comprese nelle categorie sopra indicate iscritte nelle liste di carico alla data del 30 giugno 2021. A seguito della rimodulazione della percentuale di riduzione dal 98% al 100% (vedi D.D. 6381/2021), la Città provvederà ad integrare l’agevolazione a favore delle medesime utenze e ad aggiornare le relative posizioni fiscali (dati disponibili da febbraio 2022 su estratto conto on-line gestito dal concessionario SORIS S.p.A.. Accedere con le proprie credenziali Soris oppure mediante SPID/CIE/CNS).

In tutti i casi in cui l’agevolazione sia superiore alla Tari da versare, il relativo importo viene detratto dall’eventuale debito residuo a titolo di TARI 2020 o di anni precedenti. Qualora non sussistano debiti pregressi, l’eccedenza viene portata in riduzione della TARI dovuta nelle annualità successive o, in caso di cessazione dell’attività, viene riconosciuto un rimborso, su istanza da presentare a Soris.
DICHIARAZIONE PER CONFERMARE E/O OTTENERE L’AGEVOLAZIONE

Le attività interessate alle agevolazioni tributarie a causa del Covid-19 sono tenute alla presentazione di una dichiarazione per confermare e/o ottenere il diritto all’agevolazione sulla TARI 2020 e 2021. Il modulo da compilare è pubblicato nella pagina web “Torino Facile”.
L’attestazione del possesso dei requisiti per accedere alle agevolazioni è indispensabile. L’agevolazione sarà revocata in caso di mancanza dei requisiti richiesti, per essere recuperata con l’emissione della TARI del 2022.

Sono tenuti alla dichiarazione i soggetti titolari di utenze non domestiche ai fini TARI, ad esempio imprese, negozi, bar, cinema, ristoranti, ecc. associazioni e altri enti non commerciali che a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, hanno beneficiato delle agevolazioni della TARI per il 2020 e 2021.

Coloro che hanno già trasmesso la dichiarazione per confermare l’agevolazione per il 2020 e aventi diritto all’agevolazione per il 2021, non dovranno nuovamente inviare il modulo in quanto l’Amministrazione è già in possesso dei dati.

ATTENZIONE! I titolari di posteggi di aree mercatali non devono compilare il modulo perché la Città è già in possesso delle informazioni sul periodo di chiusura delle attività.

Ultimo aggiornamento 29 dicembre 2021

Determinazione Dirigenziale n. 6380 del 16/12/2021 (96 KB)

Deliberazione del Consiglio Comunale n. 1115/2021 del 29/11/2021 (100 KB)

Elenco codici ATECO deliberati dal Consiglio Comunale allegati alla deliberazione n. 528/2021 (35 KB)

Deliberazione del Consiglio Comunale n. 528/2021 del 21 giugno 2021 (178 KB)